sabato 2 marzo 2013

Detto fatto: i mou-dini di Valentina!



Esiste il colpo di fulmine? Ci si puo' innamorare a prima vista, nella frazione di un secondo? In questo caso si'. Ancora non avevo finito di leggere il suo post, che gia' ero in cucina a tirare fuori l'occorrente da frigorifero e dispensa. Una vera folgorazione. E con un tempismo perfetto, per giunta! Lo scorso Natale, un Babbo Natale magistralmente imbeccato dalla figliuola, libraia a tempo determinato, mi ha regalato il bellissimo libro di Roberta Deiana: Food Styling, pubblicato da Gribaudo. Cito dall'introduzione di Bob Noto: " Le ricette e le tecniche a effetto, semplici e di facile realizzazione, contenute in questo manuale pratico di food styling, sortiranno esiti mirabolanti nella vostra cucina. Come in una sorta di Extreme Makeover Food Edition, comuni materie prime si trasformeranno sotto i vostri increduli occhi in piccoli capolavori d'arte culinaria, suscitando l'ammirazione di chi vi ama e l'invidia di chi vi odia."
Irresistibile! 


Sono una fan di Roberta Deiana, non solo come foodstylist, anche come donna intelligente, colta e dotata di un senso dell'umorismo che sicuramente incontra i miei gusti. Una delle sue proposte, contenute in questo libro, mi ha particolarmente colpita per la sua geniale semplicita': la Panna Cotta Obliqua con gelee di menta e cioccolato fondente. Niente di piu' di una normale panna cotta fatta rassodare in una coppa disposta in obliquo. Come dicevo, semplice e geniale: posso farlo anch'io! Mi mancava l'ispirazione, pero': rifare la ricetta paro paro? fare un'altra panna cotta variando gli ingredienti e i colori? un parfait? una mousse? una bavarese? qualcosa di salato, magari...E qui entra in scena lei, con i suoi spiritosissimi mou-dini. 
Valentina e il suo blog Ritroviamoci in Cucina non hanno bisogno di presentazioni, ma a quei due o tre che ancora non la conoscessero, lacuna che consiglio caldamente di colmare al piu' presto, posso dire che e' si' una cuoca abilissima, ma soprattutto e' una persona deliziosa: intelligente, profondamente sensibile, dotata  di una grande capacita' di osservazione che esercita partendo da un punto di vista molto personale ed originale sul mondo e sull'animo umano. I suoi post sono sempre molto ben scritti, pervasi di quel garbo che, sono sicura, e' una delle sue caratteristiche principali. Le sue foto sono sempre bellissime. Ma quello che davvero non smette mai di stupirmi ogni singola volta che visito il suo blog, e' la perfezione assoluta dei suoi piatti, dolci o salati che siano. Torte che non sfigurerebbero nelle vetrine delle pasticcerie piu' blasonate e rinomate del Mondo, biscotti tutti perfettamente identici, roselline di panna montata che sembrano vere, linee perfette, strati dagli spessori uguali al millimetro, simmetrie assolute...insomma, un'invidia che non vi dico! Ma anche un panino in mano sua diventa un piccolo capolavoro!! Perfezione per me inarrivabile, irrecuperabilmente cialtrona come sono, e proprio per questo ammirevole: io ho una sconfinata ammirazione per chiunque sappia fare bene cio' che a me non riesce proprio. 
Quindi Valentina, teso', questa volta ce l'ho messa tutta per essere quasi come te. Non ci sono riuscita, ma ci sto lavorando. Ovviamente non parlo delle foto: per quelle ho perso la speranza...

Mou-dini obliqui
con gelatina di succo di mela
e croccante di mandorle



Ovviamente per la ricetta dei mou-dini vi rimando al blog di Valentina. 

Ingredienti per la gelatina:
200 ml di succo di mela limpido
2 cucchiaini di zucchero di canna scuro
4 gr di gelatina in fogli

Ingredienti per il croccante:
80 g di zucchero
30 g di mandorle non pelate e tritate grossolanamente

Preparate il mou-dino seguendo la ricetta e il procedimento di Valentina e fatelo raffreddare rapidamente, mettendo la pentola in una bacinella di acqua e ghiaccio e mescolando spesso. Nel frattempo preparate il caramello per il croccante e quando sara' pronto, prima di unirvi le mandorle, versatene tre o quattro cucchiaini sul fondo delle vostre coppette. Unite ora le mandorle tritate al caramello, mescolando bene perche' si ricoprano completamente. Versate il croccante a cucchiaiate su un tagliere ricoperto con un foglio di alluminio e lasciatelo raffreddare. 
Disponete le coppette in posizione obliqua, appoggiandole su dei supporti di dimensione adeguata: io ho utilizzato un foglio di gomma antiscivolo che ho avvolto su un rotolo di carta da pacco.


Io ho lasciato solidificare la crema a temperatura ambiente, prima di spostare le coppette in frigorifero, ma mi ci sono volute piu' di tre ore. Se volete accorciare i tempi, posizionate le coppette direttamente su un ripiano del frigo prima di riempirle con la crema.
 Quando i budini saranno ben freddi e fermi, preparate la gelatina di succo di mela: mettete a bagno la gelatina in acqua fredda, scaldate il succo e lo zucchero di canna a fiamma dolce e, prima che cominci a bollire, toglietelo dal fuoco, uniteci la gelatina ben strizzata e mescolate bene per dissolverla completamente. Filtrate da un colino coperto da una garza o da un telo sottile, per eliminare qualsiasi impurita' e ottenere una gelatina perfettamente trasparente. Quando la gelatina sara' a temperatura ambiente, versatela sui budini in uno strato sottile e dando una diversa inclinazione alle coppette in modo che non risulti perfettamente parallela. 
Attendere che anche la gelatina sia perfettamente solidificata prima di servire, decorando ogni coppetta con un pezzetto di croccante. Io l'ho tagliato in forme circolari, utilizzando un tagliabiscotti in metallo e un batticarne: appoggiate il tagliabiscotti sul croccante e utilizzate il batticarne per dargli un colpo secco e deciso. 

Quando Valentina ha pubblicato la ricetta della salsa mou, a me ha ricordato l'Apple Dip, uno degli snack dolci piu' popolari negli Stati Uniti. Da qui l'idea di abbinare la gelatina di succo di mele a questi mou-dini. Il croccante riprende  il sapore del caramello ed aggiunge una nota croccante alla vellutata morbidezza di questo dessert. Non mi resta che dire: grazie mille per la ricetta dei mou-dini, Teso'!!


22 commenti:

  1. Accidenti questi dolcetti sono veramente perfetti!!! Ed altrettanto golosi! bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto imparando, ma la perfezione e' ancora lontana. Buoni son buoni davvero, pero': tutto merito della ricetta della Vale. Grazie Serena.

      Elimina
  2. Se basta un libro per trasformarmi come te, lo compro subito!
    Grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu non hai bisogno di trasformarti: sei perfetta cosi' come sei!!

      Elimina
  3. Sono bellissimti, ed in effetti la tecnica è semplice, basta avere un po di tempo, gli ingredienti poi preannunciano un gusto paradisiaco!
    Tanti complimenti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara. Fortunatamente, il tempo e' l'unica cosa che non mi manca. E sono davvero paradaisici.

      Elimina
  4. Wow! Complimenti sono davvero belli! Un abbraccio paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola. Ti abbaraccio anch'io.

      Elimina
  5. miiiiiiii...ma sei un mito vivente! che meraviglia, così obliqui sono davvero fortissimi....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I veri miti sono la Deiana e la Valentina, io ho solo copiato! Un bacione Simo!!

      Elimina
  6. Hai ragione Valentina è incredibile, semplicemente perfetta, ma vedo che anche tu sei sulla buona strada! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo dici tu, ci credo...e procedo sulla stessa strada.

      Elimina
  7. Sono contenta che i miei regali di natale servano a qualcosa!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Martina Bertelli, che fantastica umorista!

      Elimina
  8. Moderni, grafici, "puliti"....bellissimi!!!!:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piano piano, Fabiana, che mi ci vuole un attimo solo a montarmi la testa!! Scherzi a parte, il tuo apprezzamento mi lusinga enormemente, grazie infinite.

      Elimina
  9. Che meraviglia Roberta!!
    Mi hai fatto venire una voglia pazzesca!!
    Sei proprio brava!!
    Un bacione e buona domenica
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi li abbiamo spazzolati in un attimo...e ho gia' voglia di rifarli!! 'Na vera poesia! Grazie carissima, buona domenica anche a te. Bacio.

      Elimina
  10. meraviglia delle meraviglie complimentissimi

    RispondiElimina
  11. Tesoraaaaaaa :o)
    Hai scritto talmente tante cose belle su di me che non so come ringraziarti, davvero... non mi commuovo solo perchè sono una dura ;o)
    Hai trasformato il mio da semplice budino casalingo a una meraviglia da ristorante chic e la foto è OTTIMA!
    Ti abbraccio fortissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te le meriti tutte e anche di piu'! Felice che la mia presentazione ti sia piaciuta e ancora grazie per la ricetta: sono davvero divini!! Un abbraccione, teso', a presto.

      Elimina