venerdì 13 aprile 2012

petto d'anatra con mele e sciroppo di mirtillo rosso


Sono un po' giu', in questi giorni: troppa carne al fuoco e nessuna voglia di stare alla griglia. Sicuramente qualcosa finira' col carbonizzarsi...Sto fissando da mezz'ora lo schermo del portatile e questa foto inequivocabilmente ROSA, cercando qualcosa di minimamente intelligente o lontanamente divertente da dire...lo so, lo so: non ci riesco mai...pero' io ci provo sempre, sappiatelo! Quindi passo subito alla ricetta.
Avevo gia' postato una foto di un piatto simile, ma non il procedimento. Questa e' una versione in  ROSA, pensata per il contest di Cinzia e Valentina, Colors and Food, what else? del mese di Aprile. Ovviamente il colore di questo mese e' il ROSA.


Petto d'anatra con mele e sciroppo di mirtilli rossi

Ingredienti per 4

2 petti d'anatra da 400 gr l'uno
una noce di burro
2 piccole cipolle rosse
4 mele renette o pink lady
sciroppo di mirtilli rossi
1/2 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaino di maizena
1 cucchiaio di panna acida
sale e pepe

Accendete il forno a 200 gradi.
Affettate finemente le cipolle e fatele imbiondire a fuoco dolce con la noce di burro. Lavate e sbucciate le mele e tagliatele a dadini. Aggiungetele alle cipolle e unite due o tre foglie di salvia spezzettate. Fate cuocere, sempre a fiamma bassa, per una decina di minuti, quindi uniteci due cucchiai di sciroppo di mirtilli rossi. Mescolate delicatamente per distribuire uniformemente lo sciroppo in modo che le mele si colorino di rosa. Proseguite la cottura per altri 5 minuti o finche' le mele saranno tenere, ma non sfatte. Nel frattempo praticate dei tagli obliqui sulla pelle del petto 
d'anatra. Scaldate una padella e metteteci i petti con la pelle verso il basso.
Lasciateli rosolare a fiamma viva per un minuto e poi girateli per rosolarli anche dal lato della polpa.
Toglieteli dalla padella, salateli e pepateli e deponeteli sulla teglia coperta di carta forno. Infornateli , con la pelle in alto, per 7/8 minuti, se vi piacciono rosa, come dovrebbero essere, oppure per 10/12 minuti se li preferite piu' cotti.
Nella padella dove avete rosolato i petti, deglassate il grasso con il vino bianco, mescolando con una frusta per emulsionare. Aggiungete un cucchiaio di sciroppo di mirtilli e un cucchiaino di maizena sciolta in poca acqua fredda. Fate sobbollire per un minuto. Togliete dal fuoco e uniteci un cucchiaio di panna acida. Aggiustate di sale e pepe. Servite i petti ben caldi, tagliati a fette spesse, insieme alle mele e nappate tutto con la salsa ai mirtilli rossi.


Con questa ricetta partecipo al contest Colors and Food, what else? del mese di Aprile



40 commenti:

  1. Ma come Roby? Tu che non hai nulla da scrivere? Mi devo preoccupare?
    Ma, semplicemente, non potesti levare qualche pezzetto di carne, cuocere bene quelli che rimangano sul fuoco, gustarteli e poi metterne a cuocere degli altri? ;-) Oppure chiedere a qualcuno di aiutarti con la griglia... Suppongo però che tu abbia già preso in considerazione entrambe le opzioni. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco!..cosi' mi sono beccata pure della chiacchierona...;-))) In questi giorni pare che i pezzi di carne piovano dal cielo, senza che ci sia nemmeno bisogno di metterceli sulla griglia e io sono in fase calante, forse per il prolungarsi dell'inverno qui in Olanda, dopo l'anticipo di estate vissuto in Italia...Ma assolutamente non ti devi preoccupare: in questo vecchio corpo pieno di acciacchi, alberga lo spirito indomito di un' Amazzone!! :DDD...Un abbraccione e grazie!

      Elimina
  2. Ma a me dici sempre tanto anche quando non parli...
    Questa ricetta è meravigliosa e so cosa devo far preparare domenica al dolce doppio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Povero dolce doppio, spero che non me ne vorra'...Grazie Stefania: questo si' che e' un colpetto d'ala come si deve!!

      Elimina
  3. Ma che dici? Mica vero.
    Questo piatto è bello e succulento con quella carne ancora umida e lucida e i colori... fantastici. Bravissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima! Non dovrei dirlo, ma mia figlia se l'e' scofanato tra mugolii di piacere ed e' arrivata a sostenere che fosse la cosa piu' buona che io abbia mai cucinato...ma si sa, ogne scarraffone....

      Elimina
  4. che succede? Qualcosa ti turba, amica mia?
    Che colore strepitoso la tua foto...
    Un abbraccio e se hai bisogno...sai dove trovarmi...! ;) Smackkk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima, dolcissima Simo...Grazie! Gia' sapere di avere un'amica disponibile, intelligente, dolce e sensibile come te sulla quale poter contare, mi fa stare meglio...ricambio l'abbraccio e il bacione, a presto.

      Elimina
  5. ..Roby...
    1° questo piatto è così bello e con ingredienti pieni di ottimi contrasti tra i dolci e lievemente aspri, che non servono molte parole
    2° anche dire poco, alle volte ha un suo perché... sappiamo benissimo che assenza di parole non significa per forza assenza di sentimenti, di emozioni di pensieri.. vero?

    un bacio in rosa, la ricetta mi intriga così tanto che quasi faccio carte false per procurare l'anatra (ma senza la carcassa né?!)
    e grazie, GRAZIE, anche la foto è bellissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao socia, che bello se potessimo incontrarci piu' spesso...E' piu' che vero, anzi, piu' forti sono le emozioni e i sentimenti e meno e' facile trovare le parole.
      Il petto d'anatra, senza carcassa, si trova abbastanza facilmente surgelato e non ci perde nulla. La carne e'dolce, tenera, succosa e saporita...casa aspetti???
      Martina ringrazia per i complimenti per la foto! E ti manda un bacione. Io ti abbraccio e t ringrazio, carissima amica...

      Elimina
  6. PS: sai quel libro che ti volevo regalare e poi non era disponibile e l'ho ordinato per me? Ecco, è arrivato e ri-scorrendolo, mi sono resa conto che l'autrice è una ragazza olandese (!) e parla di una realtà olandese negli anni della guerra. Mi piacerebbe tanto fartelo avere.. posso spedirtelo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senti, gia' sono in imbarazzo per il regalone che mi hai fatto....almeno aspetta che ricambi, poi puoi mandarmi quello che ti pare!!
      P.S. Il libro che mi hai regalato e' bellissimo, intrigante ed originale: grazie grazie grazie!!

      Elimina
    2. ..alle volte si regala qualcosa che va "oltre" l'oggetto regalato.. sono contenta che il libro della Sanchez sia originale, ho letto qualcosa in rete sulla trama e credo proprio che i sentimenti e le emozioni femminili siano il centro.
      Ma credi, questo di Etty Hillesum è, veramente, qualcosa che va oltre.
      Magari lo trovi in lingua olandese (.. °_O )

      Elimina
    3. senti ma.... sei attesa, su!

      Elimina
  7. Gli ingredienti così dosati fanno di questo piatto un trionfo di delicatezze, nei sapori e nei colori.
    Spero che l'umore vada meglio...io sono sempre convinta che la cucina è un'ottima terapia!
    a presto e buon we,
    Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale!! Con tutti i vostri complimenti, l'interessamento, il sostegno e l'affetto che mi dimostrate sempre, non puo' andare cosi' male, giusto? Un bacione e buon WE anche a te!!

      Elimina
  8. Ma mi sono persa qualcosa? Proprio io? Cavolo non mi ero accorta che eri giù, bell'esempio di empatia e sensibilità! Così presa dalle mie ali basse che non ti ho chiesto neanche come stavi. Sorry!!! Però cucini sempre benissimo amica mia. Sai che ho trovato il petto d'anatra? Ora è in freezer, lo cucinerò nei prossimi giorni.
    Un bacio grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti, sto gia' meglio...solo una giornata storta: ogni tanto ci vogliono, per poter apprezzare di piu' quelle dritte!! Sai che adoro il petto d'anatra e lo mangerei un giorno si' e uno no, cucinato in tutti i modi, ma questa versione e' una delle migliori che io abbia mai assaggiato. Mi sento di consigliarla anche ad un palato esperto ed esigente come il tuo! Ti abbraccio forte, chef. Buonissima settimana!

      Elimina
  9. Questo piatto è bellissimo... e da appossionata di fotografia quale sono, posso dirti che mi sono innamorata anche di quelle! Bravissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Sere!! Anche mia figlia ringrazia di cuore: le foto sono sue!

      Elimina
  10. GRAN PIATTO!! Vittoria meritatissima
    Piacere di conoscerti
    Ciao dalla nr 2 :-))
    Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao nr 2!! Complimentoni anche a te. E' un piacere anche per me fare la tua conoscenza. Grazie mille della visita e del commento.

      Elimina
  11. Senti, senti la Olaaaaa.....!!!!!!

    Grande!
    Complimentiiiiii!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mai!!...prima le corna da (st)rennina...e ora questo...sono sopraffatta dall'emozione e dalla gioia!!

      Elimina
  12. L'avevo detto io che era un piatto fantastico ;o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello essere nella terna vincente insieme a te, Vale!! complimenti anche a te, bravissima!!

      Elimina
  13. Complimenti a The Winner! il tuo post mi era sfuggito, ma devo darti merito, bellissime le foto e la ricetta è nelle mie corde, da rifare al più presto! Un connubio di sapori che mi appaga al solo pensiero, oltre a una collezione enorme di marmellata di fichi che aspetta da un anno in dispensa, visto il tuo post originale. brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, benvenuta e piacere di conoscerti. Davvero non saprei dirti quale delle due versioni mi sia piaciuta di piu'...certo e' che questa mi ha dato una grandissima soddisfazione!!

      Elimina
  14. e brava la mia Roberta !!! qui petti d'anatra c'e n'é a volontà e pure i mirtilli rossi , quindi la provo ! Complimenti ancora per questa bella vittoria e per la ricetta :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giuseppina!! Caspita, che onore...e chissa' cosa diventerebbe questa ricetta nelle tue abili mani...Un abbraccio e grazie ancora!

      Elimina
  15. Robi!!! complimentoni!!!!!!!! ma brava!!!!! questa ricetta è straordinaria :O) te la meriti tutta la vittoria!!!
    mirtilli rossi... che goduria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima, grazie di cuore, sei dolcissima!!

      Elimina
  16. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  17. Bravissima!! veramente una bella ricetta! complimenti per la vittoria ! un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore e benvenuta!! Ricambio l'abbraccio

      Elimina
  18. bellissima interpretazione, brava!! non conoscevo il tuo blog e da oggi ti seguo :) un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, benvenuta e grazie mille per i bei complimenti. Anch'io ti seguiro' con interesse d'ora in poi!

      Elimina
  19. Complimenti per la ricetta vincitrice! E' meravigliosa...
    Ti seguo volentierissimo, ciao
    Giada

    RispondiElimina