giovedì 5 gennaio 2012

Torta soffice di mandorle e zafferano


Vi e' mai capitato di leggere una ricetta e pensare che ci fosse qualcosa di sbagliato? Una momentante confusione dell' autore, una svista del correttore, un errore di stampa....Comunque sia, la leggiamo e pensiamo: "C'e' qualcosa che non mi quadra, non puo' essere giusto...". E' quello che e' successo a me leggendo questa ricetta, che ho trovato su un libricino pubblicato da una nota marca di zafferano. Gia' le dosi degli ingredienti non mi quadravano. L'impasto si fa nel frullatore...mah! Va messa in uno stampo da 30 cm di diametro...Con queste dosi?!? Ma cos'e'? Una frittata!!



Eppure nella foto sembra bella alta e molto soffice...Quando poi ho letto che va messa nel forno freddo e che ci va lasciata 30 minuti in tutto, compreso il tempo che ci mette il forno ad andare in temperatura, mi sono convinta che ci fosse qualche errore di stampa: forse avevano confuso due ricette.
Comunque mi stuzzicava molto: lo zafferano nei dolci non lo avevo mai provato. L' abbinamento con le mandorle, poi, mi incuriosiva. Ho deciso di darle una possibilita': avrei sempre potuto modificarla in seguito. Essendo fortemente scettica sulla sua riuscita, ho pero' deciso di dimezzare le dosi: non sia mai che sprechi un' intera preziosa bustina di zafferano per qualcosa di immangiabile! Per non parlare delle mandorle.
Vi consiglio di non fare il mio stesso errore. Fatevela tutta!! E godetevela. insieme ai vostri cari. Servitela a fine pasto, o a merenda con un bel bicchiere di latte o una tazza di te, regalatela a un' amica: farete un figurone.
Peccato che sia qui da sola a godermi questa delizia. Appena il maritino torna dall' Italia, dovro' sicuramente rifargliela.

Torta soffice di mandorle e zafferano

Ingredienti:

170 gr di zucchero
100 gr di farina di mandorle
4 uova
170 gr di burro morbido
80 gr di farina 00
80 gr di fecola
1 bustina di zafferano
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
zucchero a velo e mandorle per decorare

Versate nel frullatore lo zucchero e fatelo andare per 30 secondi. Aggiungete la farina di mandorle. In una ciotola unite lo zafferano alle uova e mescolate bene. Versate le uova nel frullatore e fatelo andare per 1 minuto. Aggiungete, con le lame in movimento a media velocita', il burro a pezzi. Dal foro del coperchio, incorporate le due farine che avrete setacciato insieme. Frullate per 30 secodni. Unite anche il lievito setacciato e il sale. Imburrate una teglia da 30 cm di diametro e vesatevi il composto. Mettete in forno freddo ed accendete a 180 gradi, non ventilato, per 30 minuti. Togliete la torta dal forno quando e' ancora poco colorita. Lasciate raffreddare, spolverizzatela di zucchero a velo e decorate con qualche mandorla.


Come vi dicevo, io ho utilizzato meta' dose e ho cotto la torta in uno stampo da 18 cm. L' impasto e' bastato a fatica a coprire il fondo della tortiera. Mi aspettavo di togliere dal forno una specie di pancake. Invece, gia' dopo 5 minuti sono apparse le prime bollicine, dopo 10 ha cominciato a gonfiare ai bordi e allo scadere dei 30 minuti era alta quanto lo stampo. Io l'ho lasciata nel forno altri 5 minuti, perche' non ha superato la prova stuzzicadente al primo colpo, ma si sa, non tutti i forni sono uguali.
Per me questa torta chiama per un bel bicchiere di latte, ma visto che in questi giorni e' meglio che stia alla larga dal mio alimento preferito, mi e' venuto in mente il "risotto giallo", come lo chiama il maritino, che fanno da Aimo e Nadia, a Milano e l' ho accompagnata a una bella tazza di tisana alla liquirizia.

19 commenti:

  1. ohhhh finalmente qualcosa anche alla mia portata....

    RispondiElimina
  2. E' veramente molto bella!!!!!!

    RispondiElimina
  3. @Marisa: ma smettila...guarda che le mie ricette sono facilissime...e comunque non e' che tu sia proprio negata in cucina...

    RispondiElimina
  4. @Ale: Grazie Ale...e' stata una bella sorpresa: ti assicuro che mai avrei creduto che crescesse tanto e che fosse cosi' soffice e morbida.

    RispondiElimina
  5. Un dolce allo zafferano, ma che trovata geniale.Certo che non ti smentisci mai.
    Un grande abbraccio, a presto.

    RispondiElimina
  6. pensa che ho voluto leggere il post xkè mi faceva strano una torta con lo zafferano..il prtocedimento mi ha sconvolto!!!la devo fare!!!

    RispondiElimina
  7. @annamaria: Ciao carissima, che bello sentirti. Quand'e' che ricominci a scrivere sul tuo blog? Mi mancano i tuoi bei racconti...Purtroppo la ricetta non l' ho inventata io: non so se la mia fantasia si sarebbe spinta a tanto...Un abbraccio, a presto

    RispondiElimina
  8. Accipicchia, effettivamente questa dello zafferano incuriosisce parecchio anche me.
    Anche la sofficità, ammetto spudoratamente, mi attira e non poco.

    RispondiElimina
  9. @Valentina: Vero? Vedi che non sono l' unica...io l' ho fatta quasi per sfida. Sfida persa...per fortuna! Ciao, grazie della visita e del commento

    RispondiElimina
  10. @Reb: E come si fa a rimanere indifferenti? Benvenuta nel mio blog, Rwb. Mi sono appena fatta due risate con un paio di tuoi post...esilaranti. Ciao, a presto

    RispondiElimina
  11. Bella ricetta, penso che me la preparerò proprio oggi...spariti i dolci e io vado in astinenza, con questa torta si può concvivere senza sensi di colpa!
    buona befana
    loredana

    RispondiElimina
  12. @Loredana: Benvenuta Loredana! Brava, hai fatto bene a farti viva: ho visto che sei tra i miei followers, ma io sono molto imbranata e non sono riuscita a risalire a te...Grazie mille della visita, dei complimenti e degli auguri, che ricambio di tutto cuore.

    RispondiElimina
  13. Torta paradisiaca. Anch'io ho scoperto da poco lo zafferano nei dolci (l'ho provato in una crema di mascarpone). Brava come sempre. Sei ancora sola soletta?
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  14. ..acccip!!!!!!!!!!
    ma perché non compari nella mia bacheca? e così poi finisco per rischiare di perdemi queste piccole perle?! Vengop a trovarti a spot e poi scendo e vedo torte come questa, che mi stuzzica da morire, è bellissima, Roberta, Brava ad averla fatta. Li ho anch'io dei ricettari della nota marca di zafferano, li riprendo, che a quanto pare val la pena :)

    RispondiElimina
  15. @Cinzia: Ciao Cinzia!! Purtroppo non posso aiutarti a svelare i mille misteri di questo mondo virtuale: restano misteriosi anche per me...ma tu vieni a trovarmi quando vuoi, mi fa sempre piacere! Un abbraccio, buona settimana.

    RispondiElimina
  16. @Sabina: In effetti anche sul piccolo ricettario che ho io, c'e' una crema di mascarpone allo zafferano che sembra ottima, ma dopo tutti i dolci "ricchi" delle scorse settimana, mi andava qualcosa di piu' semplice e casereccio. E' davvero ottima. Si', sola soletta...che meraviglia!!Il maritino torna mercoledi sera. Un bacio grande.

    RispondiElimina
  17. Eccola la torta alle mandorle :) Mi ispira proprio tanto, non vedo l'ora di provarla. Lo zafferano nei dolci l'ho usato la prima volta nella schiacciata fiorentina e ci sta davvero bene. Ciao, a presto

    RispondiElimina
  18. Eccola la torta di mandorle :) Mi ispira un sacco, non vedo l'ora di provarla. Lo zafferano nei dolci è stata una scoperta anche per me nella schiacciata fiorentina. Ci sta divinamente. Ciao, buona settimana

    RispondiElimina
  19. @Federica: Allora io provero' la tua schiacciata allo zafferano!!

    RispondiElimina