sabato 24 novembre 2012

Crema di patate dolci e albicocche secche, con curry e sale rosso delle Hawaii



Le patate dolci che ho usato per questa crema sono quelle a pasta arancione, che in Italia non avevo mai visto. Un'altra di quelle cose che mi ha regalato l'Olanda e che mi consola, almeno in parte, per tutte le verdure alle quali ero abituata nella mia vita precedente e che qui non riesco a trovare. Hanno una polpa più compatta ed un gusto meno dolce rispetto alle patate americane a pasta bianca che trovavo in Italia. Anche l'idea delle albicocche secche l'ho "rubata" alla cucina olandese: qui vendono sacconi di frutta mista disidratata, che viene comunemente chiamata "tuttifrutti", e che contengono fette di mela, mezze pesche, spicchi di pera, prugne ed albicocche. Di solito si cuociono insieme alla carne, negli arrosti e negli stufati, ma era da un po' che avevo in mente di provarle nei passati di verdura. Il tema del contest di Cinzia e Valentina di questo mese, Bright Orange, ha fatto il resto: patate arancioni e albicocche. Ecco. E per mantenere il tema del colore, ho utilizzato il curry, dal bel colore giallo ocra, e il sale rosso delle Hawaii: giallo più rosso uguale arancione! Il sale marino rosso, nome originale Alaea Rouge, delle Hawaii è il tradizionale sale da tavola hawaiano. Il nome e il caratteristico color terracotta sono dovuti ad un'argilla rossa di origine vulcanica che durante l'essiccazione al sole arricchisce il sale di ferro, in un quantitativo 5 volte maggiore del sale normale. Io lo trovo al mercato, in un banco di spezie e condimenti da tutto il mondo, ma l'ho visto anche all'Esselunga.

Crema di patate dolci e albicocche secce
con curry e sale rosso


Ingredienti per 2
! patata dolce
1 piccola carota
1 piccola cipolla
1 gambo di sedano
10 albicocche secche
1 cucchiaino di curry
2 cucchiai di olio d'oliva
2 cucchiaini di panna acida
sale rosso delle Hawaii

In una casseruola fate soffriggere lentamente il sedano, la carota e la cipolla tritati finemente. Unite il curry e la patata dolce tagliata a cubetti. Aggiungete un pizzico di sale rosso e lasciate insaporire per un paio di minuti, mescolando spesso. Coprite le patate di acqua calda, fate prendere il bollore, coprite e lasciate cuocere a fuoco basso per circa 15 minuti o finche' le patate saranno morbide. Aggiungete anche le albicocche tagliate a pezzetti e proseguite la cottura per altri 15 minuti. Frullate il tutto con un frullatore ad immersione, aggiungendo a poco a poco altra acqua, se necessario. 
Passate il frullato da un colino a maglia non troppo fitta e riportate al fuoco. Al primo bollore, segnete e servite la crema ben calda, con un cucchiaino di panna acida, uno spicchi di albicocca e una spolveratina di sale rosso macinato fresco.
Se non trovate la panna acida, unite un cucchiaio di succo di limone filtrato a circa 100 ml di panna fresca, mescolate bene e lasciate riposare 10 minuti.

Con questa ricetta partecipo al contest Colors and Food, what else? del mese di Novembre



22 commenti:

  1. Non riesco ad immaginarne il gusto ,ma...mi piace!!! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Loredana! Assomiglia un po' al passato di zucca, ma meno dolce: si sente la punta di acidità delle albicocche e ovviamente il profumo del curry. A noi è piaciuta moltissimo, ma si sa che abbiamo le papille avventurose....Un abbraccio Loredana, grazie per la visita e il commento! Buona domenica.

      Elimina
  2. ma... è un dolce o un salato?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so.. Dovrei leggere per capirlo.. Ma mi si incrociano gli occhi stasera! Credo rimarrò nel dubbio fino a domani.. Comunque, qualunque sapore abbia, sembra molto buono :)

      Elimina
    2. Scusa, credevo stessi scherzando!! Ovvio che è salata, però è anche un po' dolce...come la crema di zucca, più o meno. Bacioni, bimba bella!

      Elimina
  3. E non chiamatele patate dolci! Quando torna il signor super? E come sta tragedy? E la deborah? Attendo news che sono un po' preoccupata! Ma io che ho tante belle verdurine, come faccio ad assaggiare questa zuppa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahaha...Giulia!! Porta pazienza, arrivano. Anzi, arriva solo Quella, per il momento: si sentiva un po' messa da parte e mi stava dando il tormento!! Prima finisci le verdurine e poi ti compri le patate dolci e te la fai: che problema c'e'? Un bacione bella donna, ci vediamo di la'!! Buona domenica e grazie!!

      Elimina
  4. Gli accostamenti nuovi ed insoliti mi suscitano sempre molta attrattiva.. non potrò non provare anche questa ricetta bellissima e sicuramente anche buonissima! Complimenti :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo il tuo blog! Appena ho un attimo me lo guardo con calma. Intanto grazie della visita e del commento, buona domenica e a presto!

      Elimina
  5. e io adesso come faccio?!??? Le patate arancio, che prima di sto mese manco sapevo esitessero e poi di colpo scopro ben tre ricette che le propongono, come farò ad averle? Magari andando dal fruttivendolo-gioielliere neh! Si dai un giretto una volta ogni tanto lo merita, perché lo sai che di mio son curiosa più delle scimmie :)) e questa zuppa apre un piccolo paradiso. GRAZIE! troppo brava Roberta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma hai provato all'Esselunga? Di solito sono ben forniti anche di verdure particolari... E poi mi immagino già cosa diventerebbero queste patate nelle tue magiche mani!! Grazie come sempre a te, per l'entusiasmo con cui accogli sempre le mie ricettuncole!! Un bacione, socia. Buona domenica!

      Elimina
  6. Io ne ho fatta una con lenticchie rosse e albicocche il cui sapore era strepitoso, per cui immagino che anche questa possa essere sublime! Brava Roberta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vado a cercarla sul tuo blog! Grazie per essere passata, bella donna. Un bacione e buona domenica!

      Elimina
  7. Ma come mi piace questa crema!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha sorpreso anche me e il maritino, dai gusti più classici dei miei, ha fatto il bis: è una garanzia! Ciao Ari, grazie della visita e del commento. Buona domenica.

      Elimina
  8. So di ripetermi..... Ma che bbbbuooonaaaa deve essere?!?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, davvero...sei poco originale!!

      Elimina
  9. ste patate arancio adesso diventeranno tanto ricercate come le carote viola, vuoi vedere? che bella questa crema che nasce dall'unione di sapori provenienti dalle varie parti del mondo, mi piace questo mix di sapori e di provenienze.
    un abbraccio e grazie per questa delizia!
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah...Alla ricerca della patata arancione...che insieme alla carota viola, sai che piatti meravigliosi? Ti abbraccio forte anch'io e grazie a te!

      Elimina
  10. bellissima questa zuppa mi piace tanto la patata dolce ma non la trovo spesso, complimenti per il blog :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Betty, onorata che ti piacciano sia la zuppa, che il blog! Togli la panna acida e diventa pure vegana...o no? Grazie della visita e del commento, buona domenica. A presto!

      Elimina