domenica 18 maggio 2014

Il babà ai frutti tropicali per il mio ultimo MTC

 Famous Last Words, Billy Joel




Irrequieta, inquieta, incostante, a volte inconcludente, facile alla noia. Insieme all'immancabile " molto intelligente, ma non si applica" questi aggettivi sono sempre comparsi, singolarmente o tutti insieme, nei miei giudizi scolastici. Crescendo non sono cambiata: ho fatto mille lavori diversi, ho vissuto in otto case diverse....Quello che dà serenità e tranquillità alla maggior parte delle persone, mi spaventa a morte. Quello che spaventa i più, mi è necessario come l'aria che respiro. 


Quindi anche questa avventura del blog, è giunta alla sua naturale fine. Avrei potuto andarmene in silenzio, ma mi hanno insegnato che si saluta sempre quando si entra o si esce da un luogo in cui si trovano altre persone. Inoltre a me personalmente mette molta tristezza imbattermi in un blog abbandonato, con l'ultimo post che risale a mesi se non anni prima e nessuna parola di commiato e che giustifichi l'abbandono. Nel mio caso il motivo è che non mi diverte più, che lo sento ormai più un obbligo che un piacere e trovo che questo sia profondamente insensato e anche ingiusto nei confronti di chi mi legge e di tutte le persone che, invece, curano i loro blog con passione traendone soddisfazioni e piacere. Ringrazio tutti, veramente tutti, dalle fedeli e sempre presenti bloggamiche agli spammer coreani, per aver trovato il tempo e la voglia di venirmi a leggere. Ringrazio, ovviamente, anche chi continuerà a farlo da oggi in poi. Finiscono qui le parole, ma sicuramente continueranno le relazioni nate tramite questo blog, che sono il motivo principale per cui sono veramente felice di aver fatto questa esperienza. Abbraccio virtualmente, ma con sincero e reale affetto, soprattutto tutti i partecipanti all'MT Challenge: condividere con voi la mia passione per il cibo e la cucina è stato un vero piacere, un grande divertimento e un onore. Nessuna parola può esprimere fino in fondo la profonda gratitudine che provo nei confronti di tutti quelli che in questi mesi hanno proposto le loro ricette, riversando in questo gioco, che poi solo un gioco non è, tutta la loro competenza ed esperienza, accogliendo ogni singola proposta con entusiasmo e gratitudine, dispensando con umiltà e gioia consigli e conoscenze. Grazie a voi ho imparato moltissimo nel modo migliore: divertendomi! Siete forse i primi, tra tutti gli insegnanti che ho avuto in vita mia, a poter dire che mi sono davvero applicata in qualcosa. Siatene fieri! Avrei sempre desiderato frequentare una scuola di cucina e l'MTC è quanto di più vicino ad essa mi sia mai capitato di imbattermi. Ovviamente non smetterò di seguirvi e di sperimentare insieme a voi.
Anche tu Antonietta: credi che se non fosse stato per te e per la tua fantastica ricetta, mi sarei mai cimentata in una preparazione così complessa e che non può non incutere un certo timore reverenziale? Io ti assicuro di no. Il babà avrei continuato ad andarmelo a comprare in pasticceria, fidati! Invece l'ho fatto e senza nemmeno tanta paura, ti dirò, confortata dalla tua esperienza e dai tuoi magnifici risultati. E sono anche contenta del mio, di risultato, credimi. Contenta e stupita. 
E così posso dire che me ne vado con il botto! Vi lascio con una delle cose più buone che siano mai uscite dalla mia cucina e che di sicuro entreranno a far parte del mio repertorio classico, una di quelle che mi verranno più spesso richieste, una di quelle che più spesso farò quando avrò bisogno di gratificarmi e dare una spintarella alla mia autostima, ma soprattutto quando vorrò fare una dannatissima, Vanpeltianissima porca figura:

Il Babà al rum 
con 
sciroppo al lime
gelatina di anans e guava
e
cremoso al mango


Per la ricetta del babà, vi rimando al chiarissimo e dettagliatissimo post di Antonietta che trovate sul suo blog La Trappola Golosa. Seguitela passo passo con fiducia e vedrete che non avrete problemi. Io ho optato per la versione con il lievito di birra. Anche per lo sciroppo al lime ho seguito le indicazioni di Antonietta, sostituendo solo il limone con due lime, succo e scorza prelevata con un rigalimoni. In omaggio alla mia adorata Francia, ho utilizzato un Rhum Agricole bianco, detto anche rum francese, per la particolarità della sua produzione fatta a partire dal succo di canna da zucchero anziché dalla melassa, come avviene nel rum tradizionale. 


Gelatina di anans e guava
Ingredienti:
250 ml di succo di ananas e guava non zuccherato
150 g di zucchero

Mescolate tutti gli ingredienti, possibilmente in una pentola in rame o alluminio per marmellate, oppure in una casseruola di acciaio dal fondo spesso. Portate ad ebollizione a fiamma media, poi proseguite la cottura a fiamma dolce, mescolando e schiumando spesso, fino a che sulla superficie non cominceranno a comparire grosse bolle. Se avete un termometro per la cottura degli sciroppi, dovrà arrivare a 108° altrimenti provate a versare una goccia di gelatina su un piattino freddo di frigorifero: se si rapprende subito e inclinando il piatto non cola, è pronta. Lasciatela intiepidire e poi usatela per lucidare il vostro babà, dopo averlo irrorato con il rum. Ovviamente quella che avanza è ottima spalmata sul pane!

Cremoso al mango
Ingredienti:
270 g di polpa di mango frullata
15 ml di succo di lime
2 uova piccole
90 g di zucchero
2 fogli di gelatina ammollati in acqua fredda
30 g di burro morbido

Mettete la purea di mango e il succo di lime in un pentolino e scaldatela a fuoco molto dolce, mescolando spesso. Nel frattempo preparate un bagno maria e sbattete leggermente le uova e lo zucchero in un contenitore adatto a questo tipo di cottura. Quando la purea comincera' appena a sobbollire ai bordi, versatela sulle uova e mescolate bene con una spatola di gomma. Portate la ciotola sulla pentola di acqua che dovra' appena fremere, mai bollire. Continuate a cuocere, sempre mescolando, fino a che il composto avra' preso consistenza: se avete un termometro, dovra' arrivare a 87°. Togliete dal bagno e lasciate raffreddare un po' ( 81°), poi unite i fogli di gelatina ben strizzati. Ponete la ciotola in acqua molto fredda e fate raffreddare fino a 50° prima di unire il burro. Mescolate ancora accuratamente e fate raffreddare in frigorifero, in recipiente coperto, per almeno due ore. Prima di servire, frullate con un frullatore ad immersione per aumentare la cremosita'. 
Utilizzatela per decorare il babà servendovi di una tasca da pasticcere senza bocchetta e servite la crema rimanente come accompagnamento ad ogni porzione.

Finite la decorazione del babà. distribuendo sul cremoso al mango dei pezzettini di papaya e ananas disidratati e dei triangolini di lime fresco.




Con questa ricetta partecipo ancora una volta all'MT Challenge
che per questo mese ha per oggetto della sfida
IL BABA'
proposto da Antonietta Golino del blog La trappola golosa



55 commenti:

  1. ma cosa dici mai willis?!?! sei impazzita?!?!?
    tu che chiudi il blog?!?! mavalà!
    e poi con una ricetta così, meravigliosa, splendida, originale, innovativa.
    tu sei matta. noi non te lo permetteremo. ti legheremo, ti incolleremo, ma questo blog non può finire qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gaia, ma cosa stai dicendo tu Arnold?!?...io non sono impazzita: io ci sono nata pazza!! Comunque forse mi sono spiegata male, ma il blog non lo chiudo. Non lo aggiorno più, ma resta on line, al posto suo...non saprei dove altro metterlo....Un abbraccio forte Gaia, grazie per tutte le cose che ho imparato da te!

      Elimina
  2. Sappi che mi hai intossicato la domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariella sei per caso andata a scuola dalle suore? No perchè a far sentire in colpa la gente sei bravissima!! Dai che non ci perdiamo di vista, tranquilla!!

      Elimina
  3. non si fa cosi....ma siccome sei libera di fare quello che voi della tua vita e dei tuoi hobby, penso che prima di arrivare a questa decisione tu ci abbia pensato e parecchio magari Quindi, non aggiungo altro. Rispetto il tuo gesto, anche se non lo condivido fino in fondo, ma ti capisco e mi dispiace tanto, anche perché ti ho conosciuta personalmente quindi non sei solo un blog e basta ma anche un viso e un cervello pensante e un cuore grande....un caro abbraccio e complimenti per questo capolavoro pazzesco.....ciao !!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anto! Ricambio i sentimenti e tranquilla che ci vedremo presto nella vita reale, che è anche meglio....

      Elimina
  4. un signor babà, mi inchino! E' perfetto!
    Ma quanto sei brava, dimmi un pò?!
    baciiii

    RispondiElimina
  5. stamani ero convinta che era uno scherzo, ma invece mi sono sbagliata, purtroppo! Non sono una persona capace di complimenti gratuiti e tanto meno dimostrazioni di affetto sdolcinate. Ti conosco tramite il tuo blog, e tramite mtc, ed ho saputo apprezzarti, sei stata il mio incubo per la colazione all'americana, lo ammetto e ti ho pure "odiato", ma neppure la tanto odiata ricetta mi ha fatto pensare male di te, per me sei una persona eccezionale, da cui ho imparato tanto ( e voglio continuare a farlo), questa tua scelta non la condivido ma l'accetto con rispetto, ma di una cosa sono sicura, ritornerai! Ti mancheremo, mtc ti mancherà ed io ti aspetterò! Mia temuta Corni un abbraccio stretto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sei ampiamente vendicata mettendomi un ragno nel piatto, ti ricordi?....Mai dire mai, Fabiola.... Non metto limiti al futuro, ma una cosa è certa: mi mancherete, eccome se mi mancherete!!

      Elimina
  6. perfettoooooooooooooo,bravissima, che voglia di mangiarlo,complimenti

    RispondiElimina
  7. tu lo sai vero che io uova non non ne mangio e tu ei stata l'unica a farmi mangiare una colaziobe all'americana, ed ora te ne vai......no

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrà dire che ogni volta che sentirai odore di uova e bacon prima delle otto di mattina, penserai a me...e sinceramente non riesco a pensare ad un'associazione di idee che mi farebbe più felice....

      Elimina
  8. Roberta ho letto tutto d'un fiato il blog e per poco non stramazzavo a terra perchè non avevo la forza di respirare per la belelzza della ricetta che, purtroppo, passa in secondo piano alla notizia ... coem faremo? Senza di te? In attesa delle tue creazioni dai lunghizzimi titoli, dalle sapienti ricerche, dalle presentazioni incredibili... sono triste odio gli addii e quelli improvvisi ancor di più, un bacione e spero che l'altro tuo blog continui ... ora vado a controllare ... baciotti e infiniti ronron Helga e Magali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh quante brutte notizie in un giorno solo Helga!!...l'altro blog l'ho chiuso proprio! Ma questo resterà on line, così potrai contiuare a divertirti con i miei titoloni chilometrici!! Dai non essere triste, che son sempre qui e verrò spesso a trovare te e Magalì!! Un abbraccio e grazie di cuore.

      Elimina
  9. Che grande responsabilità e che peso sento in questo momento!
    Lasciarti un commento per la ricetta, visto che è il mio Mtc, dopo tutto quello che ho letto?
    No non ci riesco, non ho parole..............vediamo di metterne insieme qualcuna.
    Innanzitutto ci tengo a dirti che come ti descrivi tu all'inizio, anzi come ti hanno sempre descritta, sono le caratteristiche proprie dei geni. Se non ci fosse tutto quel fermento, che porta il genio a una ricerca continua e smodata, inappagato di tutto quello che comincia, non sarebbe una mente eccelsa qual'è. Pensa a Leonardo, quante opere incompiute, quanti grandi progetti sulla carta,ma mai realizzati, quanti lavori dovuti portare a termine da altri!
    E mi fermo qui, con la speranza che tu veda il lato positivo di quest'aria di cui tu hai smodato bisogno di respirare.
    Sì Roberta hai ragione l'Mtc non è un gioco, è calore, amicizia, competenza, solidarietà, intesa, affetto.L'ho sempre sentito e ora, che ci sono dentro, lo vivo ancora di più. Cominciando da Alessandra e tutte le altre belle persone che ho avuto modo di conoscere attraverso questo mondo virtuale, che tanto virtuale non è visto che ci fa sentire delle affinità che diversamente non potremmo scoprire.
    Che dirti Roberta cara, ognuno fa le sue scelte, ognuno è padrone di farle, seppure si giunga ad esse attraverso un percorso di sofferenza e meditazione.Ma le amicizie restano, aldilà della gestione o meno di un blog o di un profilo virtuale.
    Tu hai dato tanto a questo mondo fino ad ora e hai dato tantissimo all'Mtc e a me che ti ho sempre seguita nel silenzio e nel'anonimato.
    Il tuo uovo alla Benedict è rimasto nella storia per me e non lo dimenticherò mai, perchè anche per me fu la prima volta che mi ci cimentavo.
    Il tuo babà sicuramente è un babà ben fatto, sicuramente è buono, sicuramente hai fatto degli ottimi abbinamenti, però permettimelo, passa in secondo piano rispetto al tuo congedo.Oggi e per sempre avrò fissate nella mia mente le tue parole più di qualsiasi altra grande ricetta che si possa trovare nel mondo intero.
    Ti abbraccio forte e spero di poterlo realmente fare uno di questi giorni.Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma quando dici Leonardo, intendi Pieraccioni vero?...in effetti la cialtronaggine un po' ci accomuna....Scusa Antonietta, io scherzo sempre, soprattutto quando i complimenti mi imbarazzano: non ho mai imparato ad accettarli con grazia. Ma grazie davvero di cuore, anche per questa fantastica ricetta.

      Elimina
  10. Ricetta ed esecuzione spettacolare e sicuramente da "porca figura"
    un babà che mi ha rapito fin dalla proposta di Antonietta e ancor di più da ogni interpretazione proposta
    bravissima

    permettimi solo un piccolo commento sulla tua decisione
    capisco benissimo quello che intendi e anch'io ultimamente riesco a dedicarmi pochissimo al blog e se non ci fosse MTC forse l'ultimo post risalirebbe a moltissimi mesi fa ................. il pensiero di chiudere il blog l'ho valutato per molto tempo, però poi ci ho ripensato perchè il blog è nato con un mio angolino che mi piaceva condividere, forse non riuscirò a seguirlo come facevo inizialmente però cercherò di seguirlo al meglio
    spero che per te sia un periodo di vacanza dal blog, poi se lo vorrai o ne sentirai il desiderio potrai tornare e noi che ti seguiamo (anche se difficilmente commento) ti accoglieremo con un grande "ben Tornata"

    grazie e scusa
    Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se c'è una cosa che ho imparato nella vita, è che "mai" e "sempre" non esistono....forse tornerò a postare e forse no, ma sempre nella massima serenità. Non è una cosa alla quale mi costringo a rinunciare mio malgrado, altrimenti non lo farei, è proprio che al momento non ho più voglia di farlo. Grazie infinite per le tue parole Manu e per i complimenti, sempre graditi!

      Elimina
  11. roberta, credevo scherzassi giuro,
    pero'all'altro canto credo che ognuno di noi attraversi questi momenti c'è dice apertamente e chi no.....
    io sero che ci ripenserai perche' io quella valigia sul letto la voglio ancora vedere
    MA NON è CHE DA QUESTO NASCE IL NOME DEL TUO BLOG?
    sempre con una sensazione di cambiare? chissa'
    noi roberta ti romperemo sempre ricordalo
    e questo babba' con due b ha fatto si il botto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Veronica!! Certo, la valigia sempre aperta sul letto è sicuramente anche una metafora del mio modo di intendere la vita: oggi sono qui, domani non so....poi son sempre qui, comunque.... :)

      Elimina
  12. e no Roby, così non si fa!!! non ci puoi mollare qui e in questo modo...rallenta, pubblica ogni tanto, ma non sparirci del tutto.... come facciamo a confrontarci sulle fermentazioni? e se quest'estate voglio darmi al sidro? dai rimani..ripensaci, prenditi una vacanza! noi siamo qua che ti aspettiamo a braccia aperte!
    be la ricetta è fantastica, ma viene offuscata dalla notizia... un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ho mandato tutti i miei recapiti, sentiti libera di usarli per ogni cosa Elena!! E grazie di cuore per tutto!

      Elimina
  13. sappi che mi hai fatto venire il magone!! ti giuro e poi così seria penso di non averti mai letto aahh!!! dai su, a me dispiace molto perché i tuoi post riempivano fb ed erano sempre così divertenti, anche se non sempre ho commentato fidati che un sorriso me lo hai sempre strappato!! Ti capisco perché anche io mi annoio facilmente però sono in bilico tra le sicurezze e la voglia di cambiamenti, lo sono sempre stata e se tu pendi invece solo da una parte alla fine è giusto che tu segua quello che ti senti, poi non è detto che ti ritroveremo qui!! Ma che farai ora con tutto questo tempo libero!?? hihi.. scherzo naturalmente!! Quindi chiudi proprio con il bottissimo, un super babà, con una di quelle proposte tipiche tue.. meravigliosa, sopratutto quel cremoso che mi pare una delizia!!!! ti abbraccio per ora!!

    RispondiElimina
  14. No, che tristezza, mi dispiace tanto, ma ti capisco, le cose vanno fatte con amore per farle bene e se sentivi che era giunto il momento di una svolta hai preso la decisione giusta. Ti auguro di trovare qualcosa che ti emozioni come ti aveva emozionato il blog ( lo so che troverai qualcos'altro da fare). Un abbraccio grandissimo !! Ciao , Anna . Il Babà è spettacolare !!

    RispondiElimina
  15. Nuuu Mrs Cornali!
    Ho letto...:(
    Ma ti capisco. Eccome.
    Però dopo averti conosciuta so che non ti perdo. Anzi prima o poi ci vediamo a Thiviers, questo è certo come il sole di ogni giorno.
    Peraltro ho sempre in sospeso una piccola curiosità di vederti (e imparare) a carcassare l'anatra, che mi è rimasta lì così in sospeso quindi...
    Ah e poi c'è sempre da salutare ed abbracciare il condominio!!!
    Quindi, "per ora", un abbraccio, e grazie per questo magnifico babà che mi porta così lontanto con ogni suo ingrediente.
    A presto!

    RispondiElimina
  16. ok: HAI VINTO L'MTCHALLENGE DI MAGGIO!!!! congratulazioni!!!!
    e mo'? :-)

    RispondiElimina
  17. ci ho ppensato tante anche io ma non mi sento di chiuderlo xche in fondo è uno spazio mio e inquanto tale lo gestisco come posso.....anche io ero andata in affanno eRa un continuo pensarci e affannarmi ma non era così che lo avevo pensato ho deciso di ridimensionare tutto...pensaci.... per chi scrivi per te stessa o perché gli altri si aspettano che tu lo faccia? io mi sono data la mia risposta ♥♥♥
    ps:sono Rosaria

    RispondiElimina
  18. Risorta dal mio divano leggo ora e realizzo ciò che è rimbalzato in FaccialiBro da oggi....mi si stringe il cuore.
    Il Vagionieve, Tragedy, insomma il condominio.... non li potrò più seguire?
    Rispetto le tue decisioni anche se non le condivido. Non da chi fa meraviglie in cucina, nel bricolage e nella vita.
    Da chi ho sentito sempre come una conoscenza di sempre.
    Tu sei una delle belle esperienze che mi ha portato questa avventura, tu e molte altre persone Vere, dietro un titolo di un blog, dentro un gioco che non è solo un gioco, dentro un mezzo di comunicazione che, se usato con intelligenza, può far incontrare *per davvero*.
    Non ti voglio perdere, e mi sa che la mail te la mando stanotte stessa... dopo una brocca di mojito che non mi consolerà....
    TVB ... Totziens!
    Nora

    RispondiElimina
  19. ti avevo scritto un bel commento molto malinconico e il web me lo cancella! Ma ti pare? Comunque riassumendo ti dico solo che anche se non ti perdo mi mancherai tanto, tu, il tuo condominio di pazzi e la tua vita con la valigia in mano. Mi mancherà la tua sagacia e mi mancherà il tuo acume nel cogliere gli stati d'animo veri di chi è dietro le parole che scrive. E poi comunque ci vediamo dal vivo, forse più poi che prima, ma ci vediamo... è una minaccia! "Antonietta!!!!!!! falla vincere che rimane un altro mese!"

    RispondiElimina
  20. Se davvero lascerai il blog te ne vai col botto! Una ricetta fantastica, come sei fantastica tu! Forse questo mondo virtuale ha cominciato a starti stretto e senti il bisogno di volare più in alto. Io però spero di leggerti ancora, ma sei tu che devi decidere come meglio credi! Un forte abbraccio

    RispondiElimina
  21. Posso dire, uffa?, Sì, non si dice ma io lo dico lo stesso: uffa! e sono qui che lacrimo perchè una irrequieta, inquieta, incostante come te, al contrario di quanto tu possa dire o possano aver detto altri, concludevi e concludi un sacco di cose. E' solo questo blog che concludi, e lo concludi e chiudi purtroppo! Mi spiace, un bacio e spero proprio di reincontrarti virtualmente ed incontrarti fisicamente. Bacio

    RispondiElimina
  22. Ti farei vincere e non è detto che non accada.
    Ha ragione corrado, uno dei babà più belli visti finora, insieme ad una notizia brutta...per la serie sai sempre stupirci.

    Ti mando un abbraccio fortissimo e ti aspetto nella vita reale :)

    RispondiElimina
  23. Non sono una gran blogghettara, ovvero una che segue tutti e tutti i giorni, mi è anche venuta noia del mio blog quindi se da un lato ti capisco dall'altro mi dispiace... Pur non essendo molto presente, leggo con piacere alcune cose ed il tuo blog da quando ti ho conosciuta per la colazione americana, era tra questi..
    Sia fatta la tua volontà ovviamente ed in bocca al lupo, Debora.
    P.S. Ma quant'è bello il tuo babà da 10 a 100?! 101

    RispondiElimina
  24. Ciao Robi, è veramente difficile commentare un post del genere, e per una volta non è solo colpa della ricetta ;-) hai fatto un capolavoro, di bontà (la morbidezza si riesce a percepire pure dalle foto) e di bellezza (forma, decoro.. insomma, perfetto!). Ci sto girando intorno ma ora è inevitabile affrontare l'argomento, per dirti... ecco, cosa potrei dirti su questa tua decisione? da un lato sono d'accordissimo per te: nella vita abbiamo già tanti obblighi che se anche uno svago si trasforma in questo non ne vale proprio la pena. Dall'altro mi dispiace un sacco. perchè lo sai anche tu, senza questi canali virtuali quasi quotidiani un pò si perde il contatto, è inevitabile. Anche se però sono sicura che una presenza importante come la tua, sia per l'MTC sia su facebook, resterà forte e viva anche se non sarai connessa o non posterai più. E quindi penso sarà come se non te ne fossi mai andata. Ti abbraccio forte e restiamo in contatto, ok? un bacione!

    RispondiElimina
  25. Mi spiace moltissimo, davvero, non vedere più le tue evoluzioni culinarie degne sempre di un "naaa, io lì non ci posso proprio arrivare, troppo avanti".

    Mi spiace moltissimo non leggerti più, ma capisco e rispetto le tue ragioni.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  26. Una bellissima interpretazione per un addio che pesa. Pesa sempre dare un ultimo saluto, soprattutto ad una cosa a cu ci si è appassionati fino in fondo, ma a volte capita ed è giusto rendersene conto ed andare avanti. Chi ha un blog spesso viene colto da sconforto o insoddisfazione e, come te, a volte si giunge al punto in cui si vuole cambiare aria.
    Non conosco bene i risvolti e tutte le cause, però dal mio piccolo ti posso dire che un blog è personale e decidi tu come portarlo avanti, senza obblighi, quindi non ci abbandonare ma prenditi il tuo tempo, nell'attesa che ti torni l'ispirazione per condividere con noi qualche altra meraviglia come questa!

    RispondiElimina
  27. Ti conosco da poco ma mi è subito piaciuto il tuo mondo e la tua accoglienza. Spero che tu cambia presto idea e che magari posti quando ne senti voglia perché il blog non deve essere un obbligo ma come dici tu deve essere un gioco, uno spazio in cui rilassarci e star bene. Fai bene a staccare la spina ma poi ritorna perché sono certa che ne sentirai il bisogno! Non potevi scegliere dolce più buono e rispetto ogni tua scelta anche se spero che tu possa cambiare idea.
    Enrica

    RispondiElimina
  28. Bello e sicuramente buono questo babà che ti accomiata dolcemente da noi. Ed ora viaaaa.... verso nuove avventure. Un abbraccio Ross

    RispondiElimina
  29. e ora tutte le avventure che vivi nella tua splendida Francia dove ce le racconti?????????mi dispiace molto :-(

    RispondiElimina
  30. Accidenti, eri una delle mie letture preferite, e non posso nemmeno dire che ho molti arretrati perché avevo già letto quasi tutti i tuoi post... Ma moltissimi meritano una rilettura, perché mi strappano un sorriso, perché mi fanno riflettere, perché mi piacciono e basta. Il babà è fantastico, ma mi spiace ora non me lo filo granchè, ora penso a te, alle tue scelte... e ti auguro il meglio.
    Un abbraccio... spero di ritrovarti da qualche altra parte un giorno, magari sentirai l'esigenza di scrivere ancora, magari non di cucina, magari solo di raccontare qualcosa, e se lo farai ti prego, vienimi a cercare :-)

    RispondiElimina
  31. Io arrivo sempre tardi...in più in questi giorni non mi sono neanche fatta mancare l'influenza....
    Avevo scorto un po' di tam-tam su FB.... ma non ci avevo capito niente perchè mi sentivo una forma di Parmigiano al posto della testa....
    Ora ho finalmente capito: e non posso dirti che "brava!!" Roberta, perché fare delle scelte è sano e fisiologico.
    Che poi non piacciano tanto agli altri è un altro discorso.
    L'importante è che siano fatte per farci stare meglio, e nel tuo caso mi sembra di capire che sia così!
    Quindi, tanti in bocca al lupo per quello che verrà, intanto a noi resteranno le pagine del tuo blog, che sono un po' lo specchio di quello che sei tu! Grazie Roberta!!!

    RispondiElimina
  32. ecco perchè vedo babà da tutte le parti, ci sono arrivata ora, sono per l'MTC!! Favoloso il tuo, io adoro i frutti tropicali, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  33. Ti abbraccio forte, sorella.

    RispondiElimina
  34. Chissà, magari facendo una pausa ritroverai più ispirazione di prima...? Comunque hai ragione, se una cosa non la si fa più con passione è meglio metterla da parte. Ti auguro un sacco di cose belle (io comunque sono il doppio più matta di te perché di case ne ho abitate 16 ;-) Un abbraccio

    RispondiElimina
  35. Capisco che volevi uscire di scena con una ricetta da urlo (ma quale delle tue non lo è?) e quindi hai pensato al babà ma sappi che io sto contando i giorni per vedere quale sarà la tua ricetta dopo questa pausa che spero essere brevissima. Un abbraccione.

    RispondiElimina
  36. Non sono nel gruppo MTC ma ci siamo incontrati prima e poi ci siamo seguiti. Non sono triste per il tuo saluto perché so che sei una persona in carne ed ossa ed il nostro incontro è stato sfiorato e rimandato per ben due volte ma prima o poi ce la faremo... e sono certa che il tempo che non dedicherai più al blog lo riserverai per mille altri meravigliosi progetti....!!

    RispondiElimina
  37. Mamma mia gustoso il tuo blog! Ovviamente voglio provare le tue ricettine deliziose, quindi non ti perdo di vista: ti seguo con immenso piacere...
    Buona serata, Carla.

    RispondiElimina
  38. Adoro il babà poi questo è regale, bravissima!!!

    RispondiElimina
  39. Beh io capito qui perchè non vedevo più apparire i tuoi post su Bloglovin e leggo solo ora che hai fatto questa scelta. Mi dispiace perchè mi piaceva leggerti, certo non riuscivo ad essere puntuale e costante ( soprattutto negli ultimi mesi) come ben noterai. Spero che ti possa cmq arrivare questo commento ( o magari ti scriveràò su fb) ma sono io che ti ringrazio per tutte quelle cose che silenziosamente hai saputo trasmettermi. A presto un abbraccio

    RispondiElimina
  40. Roberta ritorna, ci mamchi tanto, un abbraccio, :)

    RispondiElimina